header-1.jpg

Gli animali

I diversi habitat del parco ospitano i tipici abitanti della savana (bufali, elefanti, antilopi, ecc.), abitanti di laghi e fiumi (ippopotami, coccodrilli, ecc.), animali feroci come leoni, leopardi, iene, ecc., molte diverse specie di primati e scimmie, uccelli, rettili e insetti. A questo punto vorremmo presentarvi solo alcuni degli abitanti più rari del Parco Nazionale di Virunga.

GorillaIl gorilla di montagna (Gorilla beringei beringei) è una sottospecie del gorilla orientale dell'ordine dei primati (Primates) e della famiglia degli ominidi (Hominidae). Fra tutti i gorilla, il gorilla di montagna è il meglio adattato alla vita al suolo. È erbivoro, nutrendosi soprattutto di foglie. Ci sono due popolazioni di gorilla di montagna nell'Africa orientale, una nella zona dei vulcani dei Monti Virunga e una nel Parco nazionale impenetrabile di Bwindi, la popolazione di gorilla di Bwindi possibilmente essendo una sottospecie separata (“gorilla Bwindi”).

 

GorillaIl gorilla di pianura orientale (Gorilla beringei graueri, nome derivante dal africanista austriaco Rudolf Grauer) è una sottospecie del gorilla orientale dell'ordine dei primati (Primates) e della famiglia degli ominidi (Hominidae). L'altra sottospecie è il gorilla di montagna. Il gorilla di pianura orientale è quindi più affine al gorilla di montagna che al gorilla di pianura occidentale

 

OkapiL'okapi (Okapia johnstoni) appartiene all'ordine degli artiodattili (Artiodactyla) e alla famiglia dei giraffidi (Giraffidae). È più affine alla giraffa (Giraffa camelopardalis) che agli altri artiodattili, ma le sue proporzioni sono più simili a quelle di tipici ungulati che a quelle della giraffa. L'okapi ha una colorazione molto contrastata con marrone scuro, nero e bianco e un collo comparativamente lungo. L'okapi vive nella foresta tropicale dell'Africa centrale ed è elencato sulla lista di specie quasi a rischio (near threatened) dell'IUCN.

L'okapi era tra le ultime specie di mammiferi grandi ad essere scoperte da ricercatori europei (nel 1901). Siccome è un abitante della foresta tropicale molto timido non è ancora stato sufficientemente studiato.

Elefant

L'elefante delle foreste (Loxodonta cyclotis) è una specie d'elefante del genere degli elefanti africani (Loxodonta). È l'animale terrestre terzo più grande del mondo dopo l'elefante di boscaglia (Loxodonta africana) e l'elefante asiatico (Elephas maximus) ed era in precedenza ritenuto una sottospecie del più grande elefante di boscaglia. Il riconoscimento dell'elefante delle foreste come specie indipendente era stato discusso a lungo, prima di essere confermato da analisi di DNA nel 2002 e 2010. Secondo gli studi della Harvard Medical School, la separazione genetica dell'elefante delle foreste avvenne tre oppure cinque milioni anni fa. Altri analisi di DNA dimostrano, comunque, che i rapporti tra le specie degli elefanti africani sono complessi. Gli elefanti dell'Africa occidentale, per esempio, non appartengono né agli elefanti delle foreste né agli elefanti della savana.

Con un'altezza al garrese di fino a 2,40 metri, l'elefante delle foreste è molto più piccolo dell'elefante della savana. L'elefante delle foreste vive nella giungla delle foreste tropicali dell'Africa occidentale e centrale, dal Senegal all'Uganda, includendo il bacino del fiume Congo, dove ha anche una funzione essenziale nella distribuzione dei semi di molti alberi.